Se io leggessi un titolo come questo forse penserei all’ennesima fuffata, ma ho davvero letto 130 libri senza tecniche di lettura veloce.

Credo che il numero sia superiore, ma non importa, il mio scopo è dirti che strategia ho usato e come ci sono riuscito.

Parto dal problema di fondo cioè che sono una lumaca a leggere, da sempre.

Leggo davvero molto lentamente, e invidio con tutta l’ammirazione del mondo le persone come Lisa, la mia life coach, che sono dei veri fulmini.

Per risolvere questo problema ho studiato ben tre libri sulla lettura veloce, e ho imparato i rudimenti e le strategie che usano per scorrere rapidissimamente il testo ottenendo una percentuale di comprensione dell’argomento superiore all’ 80%, ma c’è un problema.

Se non alleni queste tecniche ogni giorno, se non fai pratica continua, rimani una lumaca.

Conoscerle non serve a nulla.

E io?

Sono rimasto una lumaca.

Non mi ci sono mai applicato assiduamente, e sono rimasto lento, ma quindi come ho fatto a leggere 130 libri in 10 mesi ?

Te lo stai chiedendo di sicuro, e magari ti sembrerà che io la stia menando per le lunghe, ma volevo solo farti capire da dove arrivo.

Il 26 Novembre 2017 la mia dolce metà mi ha fatto un regalo che è stata la chiave di volta.

E’ uno dei segreti che ti stò per svelare, ma prima ti devo dare un’altra info.

Primo elemento

Io non ho la televisione, l’ho venduta su Ebay nell’ Agosto del 2010.

A quei tempi ero molto “contro-potere” e non tolleravo tutta la spazzatura che ci veniva propinata ad ogni ora del giorno e della notte, a partire dai telegiornali.

Con questo non intendo dire che faccia tutto schifo, ma che nel 2010 potevo farne a meno (ed oggi continuo a farne a meno).

In fin dei conti c’è pur sempre internet per le news (tipica risposta all’obiezione da parte dei tele-dotati).

Il fatto di non avere la TV è un vantaggio, non mi sciroppo passivamente tutta la sbobba che circola ogni giorno su quel media.

Diciamo che ho una distrazione in meno.

Quindi, come prima cosa, sono rimasto lento a leggere, e non ho la televisione.

Si, ma cosa c’entra?

Dammi un attimo, poi tutto si collega, lasciami aggiungere un pezzo.

Secondo elemento


Un altro elemento del puzzle è il dove io leggo.

Quando ero piccolo mi stupiva sempre che il mio amico Marco perdesse un sacco di tempo al bagno.

Mi spiego meglio, altrimenti farai sicuramente qualche pensiero strano.

Marco era il mio amico di mille avventure ed esplorazioni, ma quando era il momento della popò spariva per un’ora.

Si tratteneva a leggere il Corriere dei Piccoli e Topolino, in tutta tranquillità, mentre io lo aspettavo (come un pirla) fuori in giardino.

Non ho mai capito questa “mania di perder tempo”, preferivo correre e giocare, i fumetti li potevo leggere in altri momenti, ma quello che non capivo era che per lui era diventato un rito.

Il luogo in cui leggeva era diventato il contenitore spazio – temporale per i suoi fumetti.

Molto interessante, forse anche tu prima di dormire leggi qualche pagina di un libro, sdraiato comodamente a letto con la tua lampada da comodino accesa, dico bene ?

E’ un rito.


Quindi riassumendo:

  • Sono lento a leggere
  • Non ho la TV
  • Ho capito che posso sfruttare lo spazio-tempo

I miei 4 alleati

Detto questo veniamo al come ho fatto a leggere 130 libri in 10 mesi.

Utilizzo una serie di tecniche diverse, e supporti diversi.

Le elenchiamo nell’ordine:

  1. Tecnica Bubblegum
  2. Neuro-Lettura Dinamica
  3. Blinkist
  4. Audible

Partiamo dalla prima.

Tecnica Bubblegum

Bubble Gum by Travis Bretzer

Questa è una mia creatura, nata per caso.

Ho davvero una quantità spropositata di titoli che non ho ancora letto, e li tengo tutti o quasi, nel soppalco del salotto.

Ciclicamente, quando decido di leggere qualcosa, ne faccio scendere uno o due.

Inevitabilmente capita che poi io li semini in giro per casa.

Uno in camera, uno in bagno, uno in salotto, uno in auto, uno borsa.

Insomma ho un libro ogni dove, e lo leggo ogni volta che entro in quella stanza (e ho il tempo per farlo).

In questo modo fraziono le letture in giro per la casa, ogni stanza ha una sua lettura.

Ti faccio un esempio: in camera adesso ho un libro che spiega in funzionamento del sistema immunitario (si, esatto, concilia il sonno a chiunque).

In bagno ho l’autobiografia di Alex Zanardi (bellissimo libro consigliatissimo).

In salotto invece ho i libri su cui applico la neuro lettura dinamica, che ti spiego fra un attimo.

In questo modo evito uno dei più grandi problemi di sempre: il cervello NON si annoia perché solitamente la lettura non supera mai i 5/10 minuti.

Infatti, come dimostrato da varie ricerche, la nostra capacità di concentrazione resiste fino a 45 minuti, ma in realtà siamo distratti da fattori esterni ogni 10 minuti circa.

Non è colpa nostra se ci distraiamo, è la frenetica vita che ci circonda che bussa. Le difficoltà di concentrazione derivano dal nostro mondo frenetico.

Quindi diciamo che seminando libri a destra e a sinistra ho la possibilità di leggere ogni giorno un pezzo nuovo dei miei amati testi.

Unica regola da rispettare:


Non puoi introdurre nuovi testi finché non hai terminato quello che stai leggendo ( e non si spostano di stanza).

Neuro Lettura Dinamica

emisfero sinistro + emisfero destro

Questo titolo l’ho inventato io perché l’autore (Paolo Borzacchiello) non mi risulta abbia mai dato un cartellino a questa tecnica.

Te la riassumo brevemente perché non è soltanto divertente, ma anche molto efficace.

  • Si basa sul funzionamento del cervello umano
    • il cervello si annoia facilmente
    • il cervello continua a pensare ai compiti non svolti
    • il cervello funziona meglio con i micro obiettivi
  • devi leggere più libri contemporaneamente per un lasso di tempo di 7/10 minuti ciascuno (parti con 7)
    • saltare da un argomento all’altro lascia il cervello in costante stato di eccitazione
  • passare ad un nuovo libro al suono della sveglia (che avrai impostato), anche se non hai completato il periodo o la pagina.
    • lasciare il cervello in sospensione lo costringe a ricordare cosa ha letto e a pensarci in preda ad un costante senso di suspence
  • dividi il numero di pagine di ciascun libro per il numero di giorni del mese ed otterrai il numero di pagine/giorno che devi leggere il quel lasso di tempo (7 minuti per esempio)
    • tieni traccia dei progressi in un foglio excel in modo da sapere sempre a che punto sei

Nel mio caso specifico sto leggendo 5 libri di argomenti diversi, e trovo questo esperimento di lettura davvero molto divertente e funzionale.

Capita che certi giorni non riesca a leggerne nemmeno 1 pagina, e altri che invece recuperi terreno.

Sii indulgente con te stesso, non mollare mai, gòditela.

Blinkist

Questo è stato per me il turbo.

All’inizio dell’articolo ti ho detto che la mia ragazza mi ha regalato una app pazzesca? Sì.

E’ questa, ma di cosa si tratta?

Blinkist è una app che prende tutti i bestseller di Amazon, New York Times, etc etc etc e li riassume.

Crea i bignami dei libri, l’aspetto più splendido è che avrai la possibilità di leggerli oppure di ascoltarli.

In 15 minuti puoi sentire il succo di ogni libro che è presente nel database.

Ecco un esempio delle categorie.

categorie di Blinkist

Il primo anno di abbonamento è solitamente scontato del 50%, ed il prezzo è abbordabilissimo per ogni tasca.

C’è una libreria davvero fornitissima e il team è costantemente al lavoro aggiungendo sempre nuovi titoli.

L’unica pecca per i NON anglofoni è che, se da un lato avranno a disposizione una immensa varietà di gioielli, dall’altra la lingua è inglese oppure tedesco ( NO italiano).

Grazie a questa app ho letto più di 100 titoli in pochissimi mesi, ma ciò che trovo davvero invincibile è la possibilità di sottolinearli, salvarli nella libreria dei preferiti e rileggerli/riascoltarli mille volte in pochissimo tempo.

Insomma, se sei discretamente pratico con l’inglese e adori gli argomenti che puoi vedere nell’immagine sopra, allora è una app che ti cambierà la vita.

Dacci un occhio QUI

Audible

Audible by Amazon

Audible è famoso e conosciuto da tutti perché è figlio di Amazon.

E’ un servizio di audio libri realizzato molto bene.

Uno speaker professionista legge il libro in questione, e anche in questo caso i titoli sono davvero molti.

Lo uso principalmente se ci sono dei testi che voglio ascoltare integralmente o dei contenuti esclusivi realizzati solo per questa piattaforma.

Un esempio? Alcuni prodotti di Andrea Giuliodori creati in esclusiva per loro.

Si ma quando li ascolti tutti questi audiolibri?

Principalmente in due momenti della giornata.

La mattina molto presto mentre mi preparo ad uscire, oppure quando sono in auto.

Concludendo

Sommando queste due stategie a questi due tool fantastici ho letto molto più di 130 titoli in questo 2018.

Tecnica Bubblegum

Non costa nulla e aiuta ad organizzare meglio la strategia di lettura complessiva.

Neuro lettura dinamica

La Neuro lettura dinamica è divertente ed efficace allo stesso tempo.

Blinkist

Immancabile, lo strumento numero uno per aumentare in modo verticale la mia produttività nella lettura e per ispirarmi ogni giorno (non lo abbandonerò mai).

Audible

Audible è un ottimo prodotto di corollario, quando e se serve.

Buona lettura

Mattia